Il meglio del Web
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio
Web Links


Auronzo di Cadore
Il portale che raccoglie tutte le informazioni sul Comune di Auronzo di Cadore.
-
Desenzano del Garda
Le informazioni, la storia e le bellezze artistiche di Desenzano del Garda, nella provincia di Brescia, circondata dal Lago di Garda e da una rigogliosa vegetazione.
-
Lido di Jesolo
LIDO DI JESOLO .EU: il sito dedicato alla più nota località balneare della Riviera Veneziana, con la sua storia e le le sue attrattive.
-
Mercatini Natalizi
Il sito dei Mercatini di Natale in Italia. Cerca il Mercatino di Natale vicino o le più comodo


Storia

Dalla bandiera austriaca all'Italia

L'origine del nome Rovereto è da riferirsi sicuramente al termine 'roboretum', cioè bosco di quercie.

Il rovere è infatti una particolare quercia più bassa e tozza delle quercie ordinarie che produce però un legno molto resistente; robur infatti in latino indica la forza e la robustezza.

Le prime notizie certe su territorio di Rovereto si hanno a partire dal VII secolo, quando diviene possedimento della signoria di Lizzana.

Rovereto

Il secolo successivo passa alla famiglia dei Castelbarco, con Gulielmo II e viene lentamente fortificata.

Nel 1411 Azzone di Castelbarco con un testamento lascia Rovereto agli Austriaci.

Nel 1416 viene  conquistata dai Veneziani, essendo in una posizione strategica che permetteva loro di controllare le mosse dei conti di Tirolo.

Proprio grazie ai Veneziani, venne incentivata ed affinata l'arte allevamento dei bachi della seta e del gelso e la conseguente lavorazione tessile, che porterà un importante sviluppo economico del borgo; ancor oggi è possibile vedere alcuni antichi filatoi nell'area di Santa  Maria.
Tartarotti,Rosmini, Vannetti.

Nel 1509 i veneziani furono sconfitti dalla lega di Cambria e così il territorio passa sotto l'Imperatore d'Austria.

Rovereto

Vengono costruiti palazzi e case ed il borgo assume così sempre più l'aspetto di una cittadina.

Nel 1564 Rovereto divenne possedimento del Tirolo: è un periodo particolarmente florido, durante il quale vengono fondate le basi come città industriale, soprattutto grazie all'attività della tessitura.

Nel 1700 infatti la produzione della seta è la principale fonte di ricchezza; contemporaneamente avviene un notevole sviluppo artistico e culturale, grazie alla presenza di personaggi quali Tartarotti, Vannetti, Rosmini, Gasparantonio Baroni.

Nel 1750 viene fondata l'Accademia degli Agiati da parte di un gruppo di intellettuali, letterati e filosofi, primo tra tutti Antonio Rosmini.

Nel 1782 viene costruito il Teatro Zandonai su progetto dell'architetto Filippo Maccari: si tratta del primo teatro del Trentino.

Alla fine del Settecento la città viene occupata dalla truppe Napoleoniche ma passa poco dopo al Regno Italico.

Rovereto

A seguito del Congresso di Vienna del 1815 il comune torna sotto gli Austriaci  e diventa sede di un Capitanato.

L'Ottocento è un secolo fiorente per questa cittadina, durante il quale viene fondata la Cassa di Risparmio di Rovereto, viene costruita la Manifattura Tabacchi e realizzato l'acquedotto dello Spino.

Rimarrà austriaco fino alla fine della prima Guerra Mondiale, a seguito della passa all'Italia.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, la città subisce notevoli danni ma presto avvenne la ricostruzione.

rovereto.org

Il Portale sulla città di Rovereto, in provincia di Trento: Informazioni generali, storia e turismo. Capoluogo della Vallagarina, il comune vanta di un meraviglioso paesaggio e di edifici storici di rilievo primo tra tutti il Castello.
Argomenti

Informazioni Generali
Storia
Turismo
Ristoranti
Mappa
Attività Commerciali